I romani ed i greci pensavano che fosse Bacco, il dio del vino, a donare a quella bevanda ottenuta dall’uva quelle proprietà estatiche e di benessere. Ora, invece, la scienza ha dimostrato che è proprio il vino ad avere queste qualità.

Il vino rosso, prodotto attraverso la fermentazione del mosto d’uva, è una bevanda che oltre alle preziose caratteristiche organolettiche, infatti, porta all’interno del nostro organismo tantissime importanti proprietà e benefici che rendono questo alimento, se utilizzato in moderazione, un vero e proprio toccasana.

Questa bevanda alcolica dal colore rosso, che deriva appunto dall’uva, contiene tantissimi antiossidanti e proprietà che possono migliorare la nostra salute, prevenire l’invecchiamento, abbassare i livelli di colesterolo e prevenire diverse malattie.

AIUTA A PERDERE PESO

Consumando quotidianamente vino rosso, in moderate quantità, gli esperti nutrizionisti hanno riscontrato una diminuzione dell’accumulo di grassi nel fegato e nel resto dell’organismo. Ciò è dovuto ad abbassamento dei livelli di glicemia del sangue ed aiuta ad eliminare parte del colesterolo. Insomma, “un bicchiere di vino al giorno, leva il grasso di torno”! (Ricerca svolta dal MIT (Massachussetts Institute of Technology)

 

RIDUCE IL RISCHIO DI ALZHEIMER

Recenti studi scientifici hanno dimostrato come il vino rosso, se utilizzato come sempre in maniera moderata, sia in grado di ridurre l’incidenza di malattie mentali e demenze come ad esempio l’Alzheimer. Consumando il tradizionale “bicchiere al giorno”, il vino può prevenire l’insorgenza di malattie come aterosclerosi, grazie alla fluidificazione del sangue ed una migliore circolazione anche nel nostro cervello. Tutto ciò previene anche le naturali perdite di memoria che potrebbero insorgere con l’avanzare dell’età.